UMG: Damiano Carchedi nominato “Garante del diritto allo studio”

CATANZARO – Lo scorso lunedi 13 Febbraio, a seguito di una riunione convocata dal Prof. Pujia, Presidente della Fondazione UMG, fondazione che gestisce il diritto allo studio, Damiano Carchedi è stato nominato “Garante del Diritto allo Studio”. Una nomina che legittima il lavoro svolto in questi anni, al servizio della collettività studentesca dell’Ateneo di Catanzaro, iniziato nel 2009 con la fondazione del portale studenti della Facoltà di Giurisprudenza – che vanta la gestione di oltre 5.000 utenti – e successivamente con l’elezione dapprima in seno al Consiglio d’amministrazione, per poi passare con la nomina al Comitato regionale di coordinamento delle Università calabresi (Coruc) e l’elezione in seno alla Consulta degli Studenti di cui ne è stato coordinatore d’area per l’area giuridica-economica-sociale.

carchedi-02

“Una nomina che mi rende soddisfatto e fiero, una nomina che riconosce l’operato svolto in questi anni al servizio degli studenti e della comunità studentesca, dapprima all’interno del CDA e del CORUC e successivamente in seno alla Consulta Studenti “ ha dichiarato Damiano Carchedi. Il riconoscimento al lavoro svolto è certamente un onore e onere che mi accompagnerà nello svolgimento di questo compito assegnato – ha poi aggiunto –  perché da anni dalla stessa parte, quella degli studenti e il mio impegno sarà tale da rendere onore a questa nomina. Da quasi due anni il mio operato si svolge in sinergia ai colleghi della compagine universitaria “Insieme”, con i quali condividiamo l’attenzione ad ogni aspetto della vita dello studente universitario. Un ringraziamento – ha concluso Carchedi – a chi ha creduto nel mio nome e nella mia persona, a chi mi ha sempre sostenuto, dalla famiglia agli studenti.

Orientarsi nell’invisibile sentiero della conoscenza è oggi finalmente possibile. Ogni studente, infatti, potrà contare sull’esperienza e sulla dedizione di Damiano Carchedi, da molti anni al servizio degli studenti, spesso contro il soffio contrario dei venti.

Antonio Mirko Dimartino

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Prima edizione del Premio “San Valentino”, premiati i poeti e gli artisti vincitori

L’evento è stato organizzato e curato dall’Accademia dei Bronzi, da Anvos e dalle Edizioni Ursini

Si è svolta il 14 febbraio 2017, alle ore 15.30, presso la prestigiosa sala convegni del Guglielmo Hotel di Catanzaro, la prima edizione del Premio “San Valentino”, organizzato dall’Anvos (Associazione Nazionale di Volontariato Sociale), dall’Accademia dei Bronzi e dalle Edizioni Ursini.

tlr_16_pubblico

Davanti a un pubblico numeroso e attento, con la lirica “Di quel bacio”, Giuseppe Minniti di Acquaro (Vibo Valentia) ha ottenuto il primo posto assoluto e si è imposto su 182 partecipanti che avevano superato la prima selezione, tutti inseriti nell’antologia “Parole d’amore”; in totale, sono state oltre 500 le opere che hanno partecipato al concorso letterario. “Il poeta – scrive Mario Cosco, presidente della giuria composta altresì da Vincenzo Ursini, Antonio Montuoro, Mauro Rechichi e G.Battista Scalise – trasforma il bacio in viatico di reciprocità sentimentale per ricalibrare coordinate esistenziali, suggellando un prodigio di Luce che rischiara incomunicabili reminiscenze di cuori”. Gli altri quattro finalisti, classificati ex-aequo al secondo posto, sono stati Maria Pina Abate di Angri, con la lirica “Non chiedermi chi sono”, Mariadora Antonini (che firma con lo pseudonimo Daria Orma) di Catanzaro, con la lirica “Il tuo mare”, Selene Pascasi de L’Aquila, con la poesia dal titolo “Come posso?” e Flavia Risalvato di Castelvetrano con “L’amore d’un cuore non prova rumore”.

tlr_16_giuria

La giuria del premio letterario.

Le liriche premiate sono state lette al numeroso pubblico dall’attrice Annarita Palaia, che lo ha reso visibilmente emozionato grazie alle sue capacità di lettura e immersione. Il polistrumentista catanzarese Andrea Bressi, durante l’evento, ha allietato il pubblico con tre canzoni folk locali, ricevendo numero applausi e ringraziamenti.

Una Segnalazione d’Onore è andata ai poeti Marino D’Urso di Bitonto, Ela Gentile di Gragnano, Massimiliano Lepera di Catanzaro, Irene Losito di Taranto, Marino Bruna di Catanzaro, Ausilia Minasi di Castello di Brianza, Giampiero Murgia di Cologno Monzese, Gianni Palazzesi di Appignano, Anna Parillo di Treglia di Pontelatone e Valentina Rizzo di Racale. Un premio speciale è stato consegnato altresì all’artista Antonella Oriolo per l’opera “Per sempre”, selezionata dalla giuria per la copertina del volume. “In quest’opera – scrive Maria Concetta Giorgi – la dolcezza passa attraverso lo sguardo, le mani nelle mani, i corpi in avvicinamento. È un’opera delicata, eppure i colori accesi danno al quadro la solarità e la forza del tempo in cui ci s’innamora, mentre la luce concorre ad illuminare e fissare il momento”. Sempre per l’arte, una Segnalazione d’Onore è stata assegnata agli artisti Micaela Arcuri, Liliana Avarello, Grazia Calabrò, Theresa Iacobellis, Giuseppe Galati, Giampiero Murgia, Albertina Piccioni e Giuseppe Rizzo.

tlr_16_poetesse-premiate tlr_16_poeti-premiati

Un Attestato di Merito è stato infine consegnato a tutti i poeti inclusi nell’antologia “Parole d’amore”: Abate Maria Pina, Addeo Dora, Agresta Bernardina, Aiello Cira, Aiello Concetta, Aiello Franca, Aiello Velia, Alfano Anna, Amantea Teresa Vera, Amelio Biagio, Angeletti Elvio, Annunziata Salvatore, Antonini Mariadora, Argentero Roberto, Barberio Valeria, Barbero Biagio, Barraco Antonina, Belsanti Michele, Benatti Graziella, Bernieri Anna Maria, Bernio Mariella, Biancotto Daniela, Biasuzzo Sabina, Bini Lorenza, Bocotti Massimo, Bordino Salvatore, Brullo Rosario, Brunasso Giuseppe, Bufano Pasquale, Buono Nunzio, Calabria Silvia, Calabrò Nancy, Camellini Sergio, Cappella Anna, Capria Francesco Saverio, Carletta Salvatore, Carnì Teresa, Carrabba Maria Pompea, Cau Maria, Cecina Erika, Chianese Giovanni, Chiappetta Angelo, Chiarelli Rosina, Chiarello Rosa Maria, Ciervo Antonio, Cimino Annalena, Colicchio Maria Rosaria, Colopi Fusaro Sonia, Conte Vincenzo, Corasaniti Stefania, Corigliano Maddalena, Cossa Carmelo, D’Agrosa Dante Toni, D’Alessandro Antonio, D’Amico Francesco, De Gattis Giovanni, De Raffaele Bruno Albino, Di Blasio Pasqualina, Di Donna Maria Rosa, Di Pasquale Fausto, Di Pietro Umberto, Di Sciascio Alba Teresa, Di Stefano Sofia, Doglio Maria Antonietta, Dominiaci Mariaelena, D’Urso Marino, Ecca Francesco, Eucalipto Paola, Famà Concetta, Ferrara Iolanda Erminia, Franchetti Maria Bertilla, Fratto Nuccia Parrello, Fusar Poli Donata, Fusco Pietro, Galati Giuseppe, Gallo Edoardo, Gentile Ela, Giannuzzi Loredana, Giorgi Maria Concetta, Gosti Francesca, Goti Barbara, Guadagno Teresa, Guida Romualdo, Iafanti Raniero, Ianigro Patrizia, Iorio Gino, Kostka Izabella Teresa, Lagrotteria Vincenzo, Lapiana Pietro, Laugelli Maurizio, Leo Donato, Lepera Massimiliano, Liga Veronica, Lo Bono Rosaria, Lofaro Teresa, Losito Irene, Lubrano Rosella, Maisto Valentina, Maj Anna, Malagodi Gisella, Manca Marinella, Marchegiani Alessio, Marchesotti Stefano, Marino Bruna, Marra Rita Antonietta, Marseglia Fausto, Mascaro Fabio, Mayer Grego Diana, Mazzeo Annunziata, Melchiorre Sergio, Minasi Ausilia, Minniti Giuseppe, Miriello Nicola, Mistretta Giuseppe, Mogno Sonia, Moisè Maria Concetta, Molendi Tiziana, Molino Giulia, Montarello Silvana, Morabito Caterina, Mortati Patrizia E., Murgia Giampiero, Nannicini Monica, Notaro Rocco, Nucera Domenico, Nuzzo Josè, Olivadoti Francesco, Palazzesi Gianni, Palladino Antonio, Palma Maria, Panetta Rosita, Parillo Anna, Parrini Francesca, Pascasi Selene, Pascucci Antonio, Pascucci Nadia, Pastore Franco, Pattarini Silvia, Pedatella Rocco, Pedullà Massimo, Piccioni Albertina, Pipicelli Pasquale Annunziato, Pistoia Giovanni, Pitardi Mario Lucio, Primavera Annamaria, Pudano Pasqal, Pugliese Catia, Pullano Antonietta, Ragone Angelo, Ranieri Anna Rachele, Rinforzi Lolita, Risalvato Flavia, Rizzo Caterina, Rizzo Giuseppe, Rizzo Valentina, Romano Giuseppe, Ronco Massimo, Rosati Giancarlo, Rossi Francesco, Rotella Ida Annamaria, Rotundo Concetta, Russo Paola, Sancineti Ilina, Scardellato Luisa, Scimone Maria Catena, Scolieri Maria Teresa, Secondino Agostino, Semerano Giovanna, Spes Ilaria, Spinoso Maria Vittoria, Spoto Maria, Tagliani Caterina, Talarico Anna, Talarico Maria Teresa, Tamiano Antonella, Tassone Bruno Agostino, Taverniti Cosetta, Troyli Francesco, Tutino Rosa, Vergoni Gilberto, Vivona Sonia, Vonella Liberata Maria, Zattera Claudio Maria.

Antonio Mirko Dimartino

Pubblicato in Antonio M. Dimartino, Arte e Cultura | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

UMG, grande successo per il Convegno “Obblighi da contatto sociale e culpa in contrahendo”

CATANZARO – Si è svolto venerdi, con inizio alle ore 15.30, presso l’aula Giovanni Paolo II del Dipartimento di Scienze Giuridiche, Storiche, Economiche e Sociali dell’Università Magna Græcia di Catanzaro, un importante e prestigioso Convegno dal titolo “Obblighi da contatto sociale e culpa in contrahendo”.

03

L’incontro – organizzato dal Centro di Ricerca “Rapporti privatistici della P.A.” (coordinato dal Prof. Fulvio Gigliotti, Ordinario di Diritto privato), in collaborazione con la Scuola Superiore della Magistratura, distretto territoriale di Catanzaro – ha visto la presenza di un pubblico numeroso e particolarmente attento.

Dopo gli indirizzi di saluto del Coordinatore del Centro di Ricerca, prof. Fulvio Gigliotti, e l’intervento del dott. Massimo Forciniti, componente del CSM, i lavori – moderati dal Cons. Antonio Scalera, responsabile della formazione decentrata (per il distretto di Catanzaro) della Scuola Superiore della magistratura – sono proseguiti con le relazioni  del prof. Alessio Zaccaria, Ordinario di Diritto civile dell’Università di Verona e componente del Consiglio Superiore della magistratura, e della prof.ssa Maria Luisa Chiarella, professore aggregato di Diritto privato dell’Università Magna Græcia di Catanzaro.

08

L’evento, accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Catanzaro, ha visto la presenza – in un’Aula Magna gremita di pubblico – di numerosissimi avvocati, magistrati e studenti.

Antonio Mirko Dimartino

Pubblicato in Antonio M. Dimartino, Società | Lascia un commento