UMG: al via un importante convegno su Bullismo e Cyberbullismo

Si svolgerà il prossimo lunedi 13 Marzo, con inizio alle ore 10, presso l’aula Salvatore Venuta dell’Università Magna Græcia di Catanzaro, un importante convegno su “Bullismo e Cyberbullismo”. Organizzato dalla rappresentante in seno alla Commissione Paritetica dell’UMG, Erika Cavigliano, e dal garante del diritto allo studio per lo stesso Ateneo, Damiano Carchedi, l’incontro sarà moderato da Terry Boemi. Saranno presenti, inoltre, l’assessore regionale, dott.ssa Federica Roccisano e il Questore di Catanzaro, dott.ssa Amalia di Ruocco.

Locandina

Apriranno la giornata di dibattito i saluti dei rappresentanti in seno al Cda – Giuseppe Mercurio – e in seno alla Consulta degli studenti – Domenico Costa – nonché Riccardo Grasso in rappresentanza dell’associazione insieme. Interverranno, oltre agli organizzatori Cavigliano e Carchedi, il prof. Cleto Corposanto che illustrerà le ragioni e le implicazioni sociali del bullismo, l’avv. Giancarlo Pittelli che tratterà i profili giuridici, il dott. Mario Nicotera che esporrà le conseguenze psicologiche e psichiatriche del bullismo e l’avv. Pino Porco che analizzerà il tema del bullismo inserendolo tra forza e fragilità. Ad arricchire ulteriormente il tavolo dei relatori ci saranno tutte quelle esperienze che si vivono quotidianamente nei tribunali dei minori e a tal riguardo si collocano gli interventi del dott. Andrea Barbuto, sociologo della devianza e giudice onorario, e della dott.ssa Carmen Fragalita, psicologa e giudice onorario.

Abbiamo sentito la necessità di affrontare questo tema – dichiarano Cavigliano e Carchedi – per sensibilizzare ulteriormente la società civile, soprattutto all’interno di un’aula di una facoltà di legge; sensibilizzare su un argomento che quotidianamente continua a coprire le pagine di cronaca e, quindi, merita ulteriori attenzioni, analizzandone cause e conseguenze. L’eccellente pool di relatori – hanno poi aggiunto – analizzerà, sotto i vari aspetti, un tema che spesso vive nell’indifferenza che sotto alcuni aspetti fa ancora più male del gesto subito. Siamo certi – concludono – che una collaborazione tra società civile, istituzioni e professionisti possa indirizzare le vittime di bullismo a sentirsi meno sole e ad essere coraggiosi nel denunciare i reati subiti. Abbiamo il dovere di non voltarci dall’altra parte.

L’evento è stato riconosciuto dal Senato Accademico dell’UMG con 1 credito formativo per gli studenti iscritti ad un corso di laurea del dipartimento di Scienze giuridiche, storiche, economiche e sociali.

Antonio Mirko Dimartino

Questa voce è stata pubblicata in Antonio M. Dimartino, Società. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...