Radio Iolex e il suo progetto: ecco cosa accade quando i giovani si avvicinano alla musica

Una brillante iniziativa nasce da una giovane catanzarese che porta avanti un progetto musicale innovativo

Radio Iolex è  un programma  giovane, alternativo, espressivo, che nasce su Facebook e si è  concretizzato in un programma radiofonico. Iolanda Raffaele, l’ideatrice  di questa  vivace esperienza musicale, è  una ragazza  che con la sua semplicità è  determinata  nel voler rafforzare questo progetto.Attraverso questa intervista conosciamola meglio.

Iolex01

Quando è  iniziato il programma e, soprattutto, in che modo sei riuscita a coinvolgere così  tante persone che ti seguono con passione e costanza?

Il programma è iniziato il 10 Aprile 2015, con la volontà di proseguire e dare maggiore  concretezza  alla finzione  musicale  del gruppo  Radio Iolex, nato su Facebook  il 14 Marzo  2014. Radio Iolex inizialmente  si è  diffusa tra amici e conoscenti accomunati  dalla  voglia di condividere  musica di ogni  genere ed epoca. Ad oggi il gruppo Facebook conta 1.200 iscritti (circa), dunque, da una stretta cerchia di amici si è esteso a contatti che provengono da varie città. Il tratto  distintivo del gruppo risiede nella condivisione di musica e artisti conosciuti, ma anche di talenti locali e non che aspettano di esplodere.

Cosa provi nel raccontare  del tuo progetto?

“Mi sento abbastanza  soddisfatta ed orgogliosa perché  tutto questo è  nato dal nulla e si è  rivelato un fenomeno aggregativo molto diffuso. Nonostante lo scetticismo iniziale, ho visto questo progetto crescere e diventare sempre più concreto e credibile. Gli utenti del gruppo Facebook si sentono parte integrante dello stesso per cui la supervisione è diventata naturale e spontanea; l’obiettivo condiviso è  quello di esprimere  i  propri gusti musicali, tornare indietro nel tempo con i classici della musica italiana e straniera, e far conoscere le novità”.

Ci racconti del momento  in cui hai pensato di voler realizzare un vero e proprio programma di musica?

Alcuni miei amici mi hanno sostenuta molto nel voler intraprendere  questo  percorso. In più volevo  dar forza ad un mio modo personale di esprimere  la musica  e la passione per essa. Si presentò  l’occasione  di fare un provino e di sottoporre l’abstract del programma al corpo direttivo della UMG WEB RADIO di Catanzaro, e da allora  il programma è entrato nel palinsesto generale, accompagnando gli ascoltatori  prima ogni venerdì, ora ogni mercoledì pomeriggio a partire dalle 15,00.E’un programma culturale-musicale a 360° che mi ha consentito di arricchire le mie conoscenze e, ancor di più, di confrontarmi con scrittori, musicisti e artisti di varia provenienza e genere. Posso dire che il progetto è nato in un contesto locale ma, grazie a chi mi segue e sostiene, sta assumendo una certa rilevanza anche fuori dalla regione.

Il progetto dunque, nasce inizialmente da un gruppo Facebook e gli utenti hanno la possibilità di condividere e di esprimere le proprie preferenze musicali. Che tipo di relazione si è creata tra la pagina Facebook ed il tuo programma radiofonico?

Facebook è stato certamente un valido strumento di supporto e di diffusione in linea con i tempi. Il gruppo radio Iolex, infatti, funge anche da veicolo per il programma in quanto sulla pagina vengono costantemente aggiornati gli eventi e le puntate.

Iolex02

Tra le interviste che hai fatto ai vari ospiti, qual è  stata quella più simpatica  durante la quale ti sei divertita molto? Ed invece quella che ha invitato gli ascoltatori a riflessioni più  profonde? Chi saranno i prossimi ospiti?

Dunque, mi sono molto divertita durante l’ intervista alla band catanzarese Quarto B.R.A. e ricordo con molto piacere anche quella fatta al gruppo torinese Perturbazione. Ho percepito molta naturalezza e coinvolgimento da parte loro e sono certa che sia stata trasmessa anche a chi ci ascoltava. Tra le interviste più introspettive, invece, ricordo quella a Fra Domenico per la puntata Looking For Africa. Lui è  un frate giovanissimo che con i suoi racconti ci ha portato in una terra povera di averi, ma ricca di buoni sentimenti, una puntata laica di amore fraterno.Sulle  prossime puntate  non vorrei svelare nulla! Di sicuro  si tratterà  di  contributi validi che porteranno un valore aggiunto al programma, come le interviste ai Calibro 35, al Teatro degli Orrori, Carmine Torchia e tanto altro. Nelle precedenti puntate, mi hanno accompagnato, comunque, bravi talenti come il collettivo Lou Palanca, la scrittrice Daniela Rabia; Local, Altrove, Il Parto delle Nuvole Pesanti, Le Hibou, Eman, Paul Costyn and the band; autori eccezionali di cover come Vasco Rock Show Tributeband, The Black Souls “Amy Winehouse Tribute band”; le musiche di MaxDedo, RikyCellini, The Please, dei dj catanzaresi Danilo Gariani e Ivan Nasini, The Klaim and Florie e tanti altri.

Prima di concludere, vorrei chiederti cosa pensi dei nostri artisti locali? Intravedi difficoltà  oggettive per il loro debutto nella stessa terra  in cui è  nata la loro musica?

A tal proposito sono certa del talento dei nostri artisti e del loro potenziale, nonché della loro valida capacità  espressiva e delle loro sonorità invidiabili.Soffrono, purtroppo, la mancanza di un appoggio concreto  da parte  dell’ambiente  in cui si trovano  ad operare. Possiamo  parlare, dunque,di una fuga di cervelli, ma anche  di talenti che non sono adeguatamente incoraggiati. Mancano fondi e strutture per potersi esibire e per poter crescere artisticamente, ma sono fiduciosa in un miglioramento.

Termina così  la mia intervista a Iolanda Raffaele.

Iolex03

Riconosco nel suo progetto  una grande volontà  di crescita, ma soprattutto intravedo qualcosa di rivoluzionario. Il suo programma  riesce a coinvolgere molti ospiti di calibro nazionale e gli utenti Facebook sono sempre più  partecipi nella condivisione di quella musica che da sempre accompagna la nostra quotidianità. Sono piccoli passi che potrebbero  portare a qualcosa di più  importante , in particolare l’auspicio è  che i giovani artisti  locali riescano attraverso questo canale ad esprimere sé  stessi e la loro arte. Perciò  auguro a Radio Iolex di avere sempre più  successo e di  avvicinare il pubblico ad un progetto che ad oggi si è  rivelato vincente grazie ad alcune qualità: umiltà e voglia di crescere professionalmente.

Martina Pirrone

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Interviste, Martina Pirrone, Società e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.